Gallipoli, la meravigliosa Perla dello Ionio, è una delle mete più amate da chiunque visiti il Salento. Antica e barocca ha una storia lunga e affascinante. La cittadina, si trova lungo la costa occidentale del Salento, protesa sul mar Ionio, ed è divisa in due zone ben distinte: il centro storico, che sorge su di un’isola e il borgo nuovo, collegato all’isola mediante un ponte seicentesco. A ovest di Gallipoli sorgono l’isola del Campo e l’isola di Sant’Andrea che, completamente pianeggiante, si estende per circa 50 ettari. Queste le 5 curiosità che devi assolutamente sapere sulla Perla dello Ionio:

 

La storia leggendaria della fondazione di Gallipoli

La leggenda narra di un principe greco che seminando terrore in Grecia scatenò l’ira di Venere per tutte le vite che aveva troncato. Abbandonato dai suoi guerrieri per la sua crudeltà, decise di partire ritirandosi a vita tranquilla. Il destino lo portò sulle coste salentine, dove incontrò una fanciulla, di cui si innamorò. Venere non dimenticò la crudeltà delle sue gesta e decise di vendicare tutte le morti causate dal principe, ostacolando la storia d’amore. Fu così che ogni volta che i due decidevano di incontrarsi, una nebbia fitta impedì l’incontro tra gli innamorati e un forte libeccio rese impossibile l’abbraccio. La grande delusione della ragazza la portò alla morte, fu così che il condottiero, col cuore in mille pezzi, prese il corpo della fanciulla, lo depose su una barca e partì alla ricerca di un luogo dove poter attendere la morte accanto all’amata. Venere scatenò una corrente fortissima che rimandò la barca indietro, su un’isola: il principe meravigliato da questo luogo, decise di costruire un monumento per la sua fanciulla e poi una città che chiamò Kale-polis.

 

Architetture religiose e civili

Nel XVII secolo, si ebbe una variante del barocco leccese con peculiarità originali, il barocco gallipolino. Di tale periodo restano a testimonianza numerosi edifici religiosi e civili. Caratteri fondamentali di questo stile sono le decorazioni floreali e angeliche esagerate, stravaganti ed eccessive. La città è stata inserita nella “Tentative Lists” dell’Unesco in attesa di eventuale riconoscimento come Patrimonio dell’Umanità.

La fontana greca

La fontana greca, si ritiene essere la più antica fontana d’Italia in quanto fu costruita intorno al III secolo a.C. Dalla datazione dubbia, alcuni storici dell’arte ritengono che i rilievi siano opera di mastri del XVI secolo, epoca in cui si usava ricopiare in nuove sculture antiche rappresentazioni scultoree. Su una facciata, vi sono collocati lo stemma di Gallipoli, un’epigrafe in latino e le insegne del sovrano Carlo III di Borbone.

Castello di Gallipoli

Nato in epoca bizantina, con l’arrivo degli angioini cominciano le prime, vere costruzioni. Considerato un capolavoro dell’ingegneria militare, è imperdibile per chiunque decida di visitare la città. Il Castello aragonese, circondato quasi completamente dal mare e da un recinto a pianta poligonale fortificato da torri cilindriche. In seguito venne costruita la cortina denominata Rivellino, staccata dal perimetro della fortezza e isolata nelle acque. Nella parte superiore della torre si trovavano ancora le originarie catapulte e i cannoni usati per difendere la città. L’accesso al Rivellino è consentito mediante un ponte levatoio in legno ancora esistente.

La spiaggia della Purità

La spiaggia della Purità si estende sotto le mura che ospitano il centro storico della nota città salentina. Il termine Purità si riferisce alla leggenda secondo la quale venne recuperato il seno della vergine Sant’Agata, la patrona di Gallipoli. Un’altra leggenda vuole che una madre ritrovò il proprio bambino sulla spiaggia mentre era intento a prendere il latte da una mammella, che inspiegabilmente aveva raggiunto la spiaggia. Un terzo racconto avvolto ancora oggi nel mistero conferma che quello stesso bambino ritrovato dalla madre intento a succhiare da un seno sulla spiaggia smise soltanto quando gli venne pronunciato il nome di Sant’Agata. Per questo motivo, l’altro nome con cui è nota la spiaggia libera di Gallipoli è Seno della Purità.

Se anche tu vuoi trascorrere momenti indimenticabili all’insegna del divertimento e del relax in Salento, scegli Grand Hotel Costa Brada, l’hotel a 4 Stelle che affaccia sullo splendido mare di Gallipoli. La struttura offre numerosi servizi:

  • 75 camere di diversa tipologia: Comfort, Deluxe, Deluxe White, Junior Suite e Suite;
  • Lympha SPA, area wellness dedicata a percorsi e trattamenti viso corpo altamente performanti;
  • Ristoranti e Bar, situati in location incantevoli e che soddisfano i palati più esigenti;
  • Centro Congressi, capiente e multifunzionale è la soluzione ideale per qualsiasi tipo di evento;
  • Spiaggia privata;
  • Parco, oasi di pace con panche e gazebi per godere di un completo relax;
  • Piscina semi-olimpionica all’aperto;
  • Palestra fitness targata TechnoGym con vista giardino;
  • Campo da Tennis, con possibilità di lezioni private;
  • Parcheggi, gratuiti e videosorvegliati.

Richiedi un preventivo e preparati a vivere la tua vacanza da sogno in Salento!